BASE

Dubbi sulle voci presenti in bolletta? Consulta il nostro glossario!

Lo abbiamo realizzato con l’obiettivo di rendere più trasparenti e comprensibili i termini utilizzati nei documenti di fatturazione.

Quali termini del mercato energetico conoscere? Ecco una selezione dei concetti più importanti

Le bollette, che siano del gas o della luce, presuppongono la conoscenza di alcuni termini. Per saperli interpretare correttamente – ed evitare dunque malintesi – è necessario apprendere o approfondire nozioni specifiche spesso sconosciute.

Qui di seguito analizzeremo alcune diciture.

 

MERCATO LIBERO


Dal 1° luglio 2007, con la liberalizzazione del mercato dell’energia, i clienti hanno facoltà di scegliere da quale fornitore e a quali condizioni comprare l’elettricità. Nel mercato libero le condizioni economiche e contrattuali di fornitura sono concordate direttamente tra le parti e non fissate dall’Autorità: in questo caso, come per Gopower, le bollette riportano la scritta “mercato libero”.

Nel mercato del gas naturale, invece, la liberalizzazione è stata avviata dal 1° gennaio 2003. Anche in questo caso, le condizioni economiche e contrattuali di fornitura di gas naturale vengono liberamente concordate tra le parti.

 

SERVIZIO DI TUTELA


È il servizio di fornitura di gas con condizioni economiche e contrattuali stabilite dall’Autorità. È destinato ai clienti domestici e ai condomini con uso domestico con consumi annui non superiori a 200.000 Smc. Il cliente rientra ancora nel Servizio di tutela se non ha mai cambiato fornitore dopo il 31 dicembre 2002 o se ha scelto, fra le proposte del fornitore, quella a condizioni regolate.

Nel mercato dell’elettricità si parla di Servizio di maggior tutela, in cui le condizioni economiche e contrattuali sono sempre stabilite dall’Autorità. Si rivolge a clienti ed alle piccole imprese.

 

PUNTO DI PRELIEVO


È un codice alfanumerico (composto da 14 o 15 caratteri) che inizia sempre con “IT” e identifica in modo certo il punto di prelievo ovvero il punto fisico in cui l’energia viene consegnata dal venditore e prelevata dal cliente finale. Il codice non cambia anche se si cambia venditore.

 

PUNTO DI RICONSEGNA


Corrispettivo del Punto di Prelievo nel panorama del gas, è un codice composto da 14 numeri che identifica il punto fisico in cui il gas naturale viene consegnato dal fornitore e prelevato dal cliente finale. Il codice non cambia anche se si cambia fornitore.

 

POTENZA IMPEGNATA


È il livello di potenza indicato nei contratti di energia elettrica (si parla di potenza contrattualmente impegnata). È definita in base alle esigenze del cliente al momento della conclusione del contratto, in funzione del tipo e del numero di apparecchi elettrici normalmente utilizzati e, per i clienti domestici, utilizzando altresì le informazioni disponibili in merito ai livelli massimi prelevati in ciascun mese. Per la maggior parte delle abitazioni, la potenza impegnata è di 3 kW.

 

DATA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA


Tanto per i contratti di energia elettrica che per quelli gas, è la data da cui decorre la fornitura alle condizioni previste dal contratto. Generalmente non corrisponde alla data di firma del contratto, ma a quella di primo avvio della fornitura o in cui avviene il passaggio da un fornitore ad un altro. Può riferirsi anche alla data da cui decorre un subentro o la voltura, o alla data di rinnovo del contratto.

 

PREZZI MONORARI, BIORARI, MULTIORARI


Il prezzo dell’energia, elettrica, può distinguersi in tre diverse tipologie. Il prezzo è detto monorario quando è lo stesso in tutte le ore del giorno; biorario quando varia in due differenti fasce orarie (F1 e F2+F3), multiorario quando varia in tre fasce orarie (F1, F2, F3).

 

POTENZA DISPONIBILE


Nei contratti di fornitura di energia elettrica è la potenza massima prelevabile, al di sopra della quale si interrompe l’erogazione dell’energia con lo scatto automatico del contatore.